mercoledì 21 settembre 2011

madre

tu sei il verbo
la parola di dio
sei tutti i tuoi discorsi
voragini paure
ed i miei vuoti
sei parte lesa
e giustizia
cerchi il fuoco
e resti polvere
oggi, vorresti
ma non so aprire le mie mani
non voglio
aprire le mie mani.
non hai mai insegnato niente
non ho fatto mai domande

avrei voluto scegliere
meglio
il mio ventre

8 commenti:

  1. Qui sono stata immobile

    per molto.

    RispondiElimina
  2. Resto immobile sempre, anche quando dovrei andare.

    RispondiElimina
  3. Solo per far sentire la mia presenza, ma non necessitano fiati.

    RispondiElimina
  4. Grazie @Kilheryx.
    Grazie @Eva.

    RispondiElimina
  5. è strano come le uniche due cose che non possiamo in realtà scegliere siano la vita e la morte...mmm adesso che ci penso , non son le uniche.. buona vita bro

    RispondiElimina
  6. Hai pubblicato qualche raccolta?
    Nel caso vorrei sapere dove acquistarla.

    RispondiElimina
  7. Devo impaginarne una e poi la metto online free. Per pubblicare non ho soldi, devo tentare la fortuna mandando roba in giro.

    RispondiElimina