lunedì 24 ottobre 2011

Orchestra

sei come i suoni
amplificata e riflessa
sul mio corpo
la fisica delle leve
la temperatura
il respiro
mai costante
irregolari movimenti
ed i segni
del primo freddo.
dove sarà più facile
e potremo
finalmente potremo,
le sostanze avranno un nome
e i tuoi
i miei sogni
una forma
nello scrosciante frastuono
generale dei ricordi

6 commenti:

  1. Giusto quel generale dopo frastuono mi ha sganciato tutto.

    RispondiElimina
  2. Sganciato nel senso che rovina?

    RispondiElimina
  3. Si, sgancia l'ultimo verso dal resto, secondo me, sia per il suono sia per il significato.

    RispondiElimina
  4. Mh, beh ormai..
    Sarà, poi, che mi piacciono le cose scoordinate e 'frastuono generale'. Mi sa di grandi stazioni affollate.

    RispondiElimina
  5. Quanto arrivi al punto giusto con le tue parole nemmeno lo immagini. Baci

    RispondiElimina